IL CONFLITTO COME RISORSA NELL’APPARTENENZA

IL CONFLITTO COME RISORSA NELL’APPARTENENZA

Il conflitto è una risorsa. Negli anni ho imparato a frequentare questa stanza senza desiderare di abbellirla.

Per molto tempo ho creduto di dover diventare “più olistica”, più “centrata”, più “qualcosa”, io che ho sempre vissuto nel conflitto dall’età di 5 anni. Poi: si è accesa una lampadina.

La vita mi ha donato un “attestato di frequentazione” in “disastri umani di ogni sorta“. Una super laurea vivente.
Ho scelto di impiegare questa competenza non richiesta nell’orientamento del talento e mi ci diverto un mondo.

Tutto ciò che ha rovinato i 33 della mia esistenza – ne salvo 5 – si è definito come la più somma delle formazioni (questo non significa che poi non ci si debba formare nelle scuole, anzi).

 

COSA VOGLIO DIRE?

Il conflitto genera dolore ma anche preparazione, educazione alla vita.
Il conflitto ci illumina: cos’è vero per noi? Cosa no?
Il conflitto ci dice chi siamo e a cosa apparteniamo.

Per anni ho lavorato con professioniste che mi rimandavano una LORO verità:

tu non hai potuto appartenere, per via dei conflitti che hai attraversato“. Non è vero.

 

ATTRAVERSO IL CONFLITTO PUOI ANCORA APPARTENERE

Attraverso il conflitto appartengo, apparteniamo. Anche ora, attraverso il conflitto, noi non smettiamo di appartenerci. Non è possibile il contrario. Cosa diventa importante però nel conflitto?

Stabilire dei punti noti, ampi, buoni per sè e non farseli mai portare via. Allo stesso tempo è importante convivere con la precarietà, che è della vita, di tutto. L’importante è costruire la certezza di sè in relazione alla precarietà, attraverso i suddetti punti noti.

 

I PUNTI NOTI DI TE

sono azioni, gesti, scelte, atteggiamenti, abitudini e attitudini che puoi continuare a frequentare quando tutto crolla. Se li stabilisci una volta per tutte, in te, li hai per sempre. Se li stabilisci puoi relazionarti con l’ignoto,con il conflitto, con tutto ciò che è avverso.

Ne è un esempio il decalogo fornito dal Governo in relazione al Coronavirus. Non sono altro che punti noti per incontrare il conflitto.

 

Liberi Percorsi di Talenti – via Skype: per informazioni contattami al 3275304126